visita il sito AGRITURISMO SICILIA
visita il sito AGRITURISMO SIRACUSA

Agriturismo Sicilia | Agriturismo Siracusa

Visitare la Sicilia alloggiando in agriturismo, godendo del piacere della campagna siciliana. Il bello dell' Agriturismo Siracusa č il profumo della campagna tra gli agrumi di Sicilia.



Offerte agriturismo Sicilia | Offerte agriturismo Siracusa

Back To Top

















NEWS


12/08/2022

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS AGOSTO 2022

CHIUSURA ESTIVA UFFICI CONFAGRICOLTURA SIRACUSA

I nostri uffici chiuderanno dal 16/08 al 26/08

 

SCADENZE FISCALI E PREVIDENZIALI

22 agosto 2022

Versamento imposte sui redditi

22 agosto 2022

Adempimenti periodici IVA, IRPEF, INPS

22 agosto 2022

Esterometro secondo trimestre 2022

30 agosto 2022

Versamento Enpaia

Proroga scadenze adempimenti contributo contrattuale del CCNL quadri e impiegati del settore agricolo - 18/07/2022

 

 

 

 

Si comunica che, per agevolare gli adempimenti relativi  alle disposizioni dell’art. 39 del CCNL quadri e impiegati del settore agricolo, il termine entro il quale i datori di lavoro devono effettuare l’iscrizione dei propri dipendenti, per le competenze del periodo gennaio/giugno 2022, è prorogato al 31 agosto 2022, mentre la scadenza del relativo versamento é posticipato al 30 settembre 2022. A decorrere dalla competenza di luglio 2022 tutte gli adempimenti dovranno essere effettuati nei termini ordinari

 

Maggiorazione carburante agricolo agevolato

Pubblicato il DDG n. 3339/2022 del 05/08/2022 che riconosce la  maggiorazione del 50% del quantitativo di carburante annuo assegnato rispetto a quello stabilito in via ordinaria dall’allegato 1 del D.A. n. 24/GAB del 20/03/2018 concernenti i lavori agricoli, che richiedono lavorazioni nel secondo semestre del 2022, al fine di sopperire ai maggiori consumi effettivi di carburante causati dall’eccezionale condizione di andamento climatico sfavorevole accertato. 

Il Decreto  riconoscere la suddetta maggiore assegnazione di carburante su tutto il territorio della Regione Sicilia limitatamente all’anno 2022, per le attività  lavorative agricole per le quali, a causa delle condizioni climatiche, si è dovuto e si dovrà intervenire ripetutamente con irrigazioni di soccorso e/o operazioni meccaniche al terreno. 

Le ditte che hanno già ritirato il quantitativo di carburante annuo assegnato, possono inoltrare richiesta di integrazione delle assegnazioni dei carburanti entro il  31 ottobre 2022 tramite il Sistema informativo UMA Sicilia  attualmente in uso.

COMUNICATO STAMPA

DL AIUTI BIS, CONFAGRICOLTURA: PRIMO SEGNALE, MA SONO NECESSARI INTERVENTI STRUTTURALI PER LE IMPRESE

Confagricoltura esprime un generale apprezzamento per le misure relative al contenimento dei costi energetici inseriti nel DL “Aiuti Bis”, insieme a quelle riguardanti l’emergenza siccità e la riduzione del cuneo fiscale. Gli interventi, tuttavia, non sono sufficienti a rispondere alle esigenze delle imprese, vista l’attuale congiuntura.

E’ questo il commento a caldo della Confederazione al decreto legge licenziato in queste ore dal Consiglio dei Ministri.

In attesa del testo definitivo, da una prima analisi emerge che, per l’emergenza siccità, il Decreto legge prevede un sostegno alle aziende agricole danneggiate dalla carenza idrica con un incremento di 200 milioni alla dotazione per gli indennizzi. Per Confagricoltura la misura è un primo segnale, al quale, tuttavia, dovrà necessariamente seguire una pianificazione per affrontare in modo strutturato l’emergenza siccità sul territorio nazionale. 

Apprezzabile la riattivazione del credito d’imposta del 20% sull’acquisto del carburante agricolo per il terzo trimestre 2022, previsto attualmente soltanto per il primo. Ad avviso di Confagricoltura, si è tuttavia persa l’occasione per estendere la misura anche al secondo trimestre, quando le lavorazioni agricole sono a pieno regime.

Bene anche il taglio del cuneo fiscale per sostenere lavoratori e imprese, anche se l’intervento, vista la dotazione, non riuscirà ad incidere in modo efficace sulla ripresa dei consumi. Confagricoltura auspica che sul tema lavoro si elabori una strategia condivisa, capace di rilanciare concretamente l’occupazione e quindi incoraggiare la ripresa economica.

 

Dott. Antonio Giuffrida

Direttore


08/07/2022

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS LUGLIO 2022

SCADENZE FISCALI E PREVIDENZIALI

 

 

 

___________________________________________________________

MISURA 2.1 PNRR PARCO AGRISOLARE

Si informa che è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 149 del 28 giugno u.s., il decreto Mipaaf 25 marzo 2022 recante “Interventi per la realizzazione di impianti fotovoltaici da installare su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale, da finanziare nell'ambito del Pnrr, Missione 2, componente 1, investimento 2.2 ‘Parco Agrisolare’.

Al momento non ci sono aggiornamenti in merito alla tempistica con cui si procederà all’emanazione del relativo bando di assegnazione delle risorse. A tal proposito, ricordiamo che come disposto dall’articolo 13 del medesimo decreto, gli aiuti delle tabelle 1A (produzione agricola primaria) e 2 A (trasformazione di prodotti agricoli) entreranno in vigore solo successivamente all’approvazione formale della misura da parte della Commissione europea; approvazione che non è ancora pervenuta.

Si ricorda inoltre che, così come disposto dal DL Aiuti, nell’interlocuzione in corso con la Commissione Europea, si cercherà di traguardare la deroga dal vincolo dell’autoconsumo richiesto per l’accesso agli aiuti della Tabella 1A.

COMUNICATO STAMPA

------------------------------------

 

 

CENSIMENTO ISTAT, CONFAGRICOLTURA: AZIENDE SEMPRE PIÙ GRANDI E STRUTTURATE. GLI INVESTIMENTI IN INNOVAZIONE E DIGITALE SPINGONO VERSO L’AGRICOLTURA DEL FUTURO

 

 

Il VII Censimento generale dell'agricoltura dell’Istat “fotografa” il processo di rafforzamento imprenditoriale del settore primario.

 

Dai dati presentati oggi emerge chiaramente il profilo dell’azienda agricola del futuro, con elementi valorizzati più volte da Confagricoltura: imprese di dimensioni maggiori rispetto al passato, che mettono al centro della propria strategia le innovazioni e il digitale. Imprese impegnate nella diversificazione delle proprie attività, a partire dalla produzione di energia rinnovabile.

 

Il processo in atto - evidenzia Confagricoltura - è testimoniato dalla riduzione del numero di aziende dal 2010 al 2020 (- 29,9%) a fronte di un aumento delle dimensioni, con il traguardo storico di 11 ettari in media per impresa. Senza però dimenticare che, aldilà della posizione in ambito europeo in termini di estensione media delle aziende, l’agricoltura italiana è al primo posto per creazione di valore aggiunto.

 

Strutture aziendali più organizzate portano anche un innalzamento dell’offerta di lavoro. L’Istat descrive un settore in cui il lavoro familiare resta prevalente, ma che vede una crescita interessante di quello salariale.

 

Dall’indagine emerge con chiarezza un modello di impresa che coincide, sostanzialmente, con quello a cui guarda Confagricoltura, che tuttavia avverte: “Bisogna allungare il passo. Ad esempio è ancora limitata la presenza di giovani agricoltori che, insieme all’imprenditoria femminile, sono in grado di dare una maggiore spinta verso la modernizzazione”.

 

L’ultimo Censimento – conclude Confagricoltura - descrive un mondo agricolo vitale e orientato allo sviluppo sostenibile, che può ancora crescere per conquistare nuovi spazi sui mercati interni e a livello internazionale.

_____________________________

Previdenza complementare quadri e impiegati agricoli. Contributo contrattuale obbligatorio. Proroga termine

Si rende noto che – con apposita comunicazione pubblicata sul sito di Agrifondo in data 4 luglio 2022 – è  stato prorogato dal 30 giugno al 20 luglio 2022 il termine entro il quale i datori di lavoro devono registrare sul sito del fondo i dati anagrafici dei quadri e degli impiegati agricoli che, al 1° gennaio 2022, non risultavano iscritti al fondo, in attuazione delle previsioni contenute nell’accordo di rinnovo del CCNL per i quadri e gli impiegati agricoli del 7 luglio 2021 che ha disciplinato il versamento del contributo contrattuale obbligatorio alla previdenza complementare in via sperimentale fino a dicembre 2023.

 

Cordiali saluti.

Il Direttore

Dott. Antonio Giuffrida


17/06/2022

BONUS 200 EURO

Il bonus una tantum sarà erogato a luglio in via automatica dall’Inps per pensionati e beneficiari del reddito di cittadinanza, dal datore di lavoro per i lavoratori dipendenti.

Indennità una tantum per i lavoratori dipendenti (art. 31 D.L. 50/2022)

L’indennità è riconosciuta a quei lavoratori dipendenti che nel primo quadrimestre del 2022 hanno beneficiato – per almeno una mensilità – dell’esonero, previsto dall’art.1, comma 121, della legge n. 234/2021 (Legge Bilancio 2022), riservato ai lavoratori con una retribuzione imponibile non eccedente l'importo mensile di 2.692 euro, maggiorato per la competenza del mese di dicembre del rateo di tredicesima.

L’indennità, come anticipato, è riconosciuta in via automatica per il tramite del datore di lavoro, sulla mensilità di luglio 2022.

In pratica l’indennità di 200 euro aumenterà il netto del cedolino, visto che sullo stesso non graveranno né contributi e né imposte.

Successivamente, il credito del datore di lavoro sarà compensato attraverso la denuncia di cui all’art. 44, comma 9, del D.L. n. 269/2003

Importante.  Al fine del riconoscimento dell’indennità il lavoratore deve – preventivamente – dichiarare di non essere titolare delle prestazioni di cui all’art. 32 del D.L. in commento, ovvero, di non essere titolare di trattamenti pensionistici, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché' di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022.

Va osservato che questo adempimento genera un pesante onere burocratico di cui si deve far carico il datore, chiamato a gestire una semplice dichiarazione che, peraltro, non sembra presentare le caratteristiche previste dal D.P.R. 445/2000.

Le altre categorie di lavoratori, invece, dovranno presentare domanda.

Il bonus da 200 euro varato definitivamente dal Governo nel Decreto Aiuti, sarà liquidato, in automatico da parte dell’Inps, a tutti i lavoratori che percepiranno l’indennità di disoccupazione agricola relativa al 2021 o le prestazioni Naspi e Dis-coll nel mese di giugno 2022.


17/06/2022

Carburanti per agricoltura e pesca: pronto il codice per fruire del bonus

Il credito d’imposta, pari al 20% di quanto speso dalle imprese nei mesi di gennaio, febbraio e marzo scorsi, andrà utilizzato esclusivamente in compensazione tramite modello F24 entro la fine dell’anno

Si chiude il cerchio intorno al “bonus carburanti” istituito dall’articolo 18 del Dl “Ucraina-bis” (vedi articolo ““Decreto Ucraina-bis” - 4: bonus sui carburanti in agricoltura e pesca”) per aiutare le imprese agricole e della pesca, travolte dall’aumento dei costi sostenuti in relazione all'acquisto di gasolio e benzina per la trazione dei mezzi utilizzati per l'esercizio dell'attività. Con la risoluzione n. 23/E del 30 maggio 2022, l’Agenzia ha istituito il codice tributo “6965” da indicare nel modello F24 per compensarlo.

In estrema sintesi, la norma prevede, che alle imprese esercenti attività agricola e della pesca è riconosciuto, a parziale compensazione dei maggiori oneri effettivamente sostenuti per l'acquisto di carburanti necessari allo svolgimento della propria attività, un contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, pari al 20% della spesa sostenuta nel primo trimestre solare del 2022.

Lo stesso articolo 18 stabilisce, poi, che il bonus sia utilizzato, entro il prossimo 31 dicembre, esclusivamente in compensazione mediante F24, oppure ceduto, solo per intero, a terzi.

Per l’utilizzo in compensazione, quindi, le imprese interessate dovranno identificare l’agevolazione nel modello di pagamento, da presentare attraverso i servizi telematici dell’Agenzia, con il codice tributo “6965” (credito d’imposta per l’acquisto di carburanti per l’esercizio dell’attività agricola e della pesca (primo trimestre 2022) – art. 18 del decreto-legge 1° marzo 2022, n. 17). Lo stesso dovrà essere riportato nella sezione “Erario”, in corrispondenza della colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”. Nel campo “anno di riferimento” è indicato l’anno di sostenimento della spesa, nel formato “AAAA”.

CLICCA QUI


14/06/2022

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS GIUGNO 2022

SCADENZE FISCALI E PREVIDENZIALI

16 GIUGNO ACCONTO IMU 2022

16 GIUGNO RITENUTE IRPEF OPERAI ED IMPIEGATI

16 GIUGNO CONTRIBUTI INPS OPERAI AGRICOLI 4° TRIM 2021

25 GIUGNO ENPAIA IMPIEGATI AGRICOLI

30 GIUGNO VERSAMENTO SALDO E PRIMO ACCONTO IRPEF (MODELLO 730 O UNICO)

 

 

___________________________________________________________

SCADENZE CAA

15 GIUGNO DOMANDA UNICA AGEA e MISURE A SUPERFICIE SICILIA


24/05/2022

CONTRATTO DI LAVORO OPERAI AGRICOLI E FLOROVIVAISTI, CONFAGRICOLTURA: SEGNALE IMPORTANTE E GRANDE SENSO DI RESPONSABILITA’

COMUNICATO STAMPA

------------------------------------

Roma, 24 maggio 2022

 

CONTRATTO DI LAVORO OPERAI AGRICOLI E FLOROVIVAISTI, CONFAGRICOLTURA: SEGNALE IMPORTANTE E GRANDE SENSO DI RESPONSABILITA’

 

Nella tarda serata di ieri è stato siglato a Palazzo della Valle, sede di Confagricoltura, l’accordo di rinnovo del contratto collettivo nazionale per gli operai agricoli e florovivaisti per il quadriennio 2022-2025. Il precedente contratto era scaduto il 31 dicembre 2021.

 

Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura, sottolinea “il senso di responsabilità che ha qualificato l’intera trattativa da parte della nostra Organizzazione, nonostante le difficoltà che, a livello nazionale e internazionale, stanno caratterizzando l’attuale fase economica”.

 

Soddisfazione è stata dunque espressa dal presidente dell’Organizzazione dei datori di lavoro agricolo per la chiusura di un importante contratto, che interessa quasi 200.000 imprese e oltre 1 milione di lavoratori.

 

“Nonostante le gravi difficoltà in cui versano molte aziende agricole a causa dell’aumento dei costi di produzione e delle difficoltà d’approvvigionamento delle materie indispensabili all’attività produttiva, - commenta Giansanti - abbiamo voluto dare un segnale concreto ai nostri collaboratori e dipendenti, consapevoli dell’importanza che il fattore umano riveste per le aziende agricole italiane, soprattutto in un momento come questo, in cui il contesto internazionale richiede uno sforzo produttivo ulteriore, anche attraverso l’introduzione di elementi di modernizzazione e innovazione tecnologica”.

 

L’aumento retributivo previsto è del 4,7% per il biennio 2022/2023, suddiviso in tre tranche. Si tratta di un aumento che naturalmente richiede uno sforzo da parte dei datori di lavoro agricolo, ma che è finalizzato a salvaguardare il potere d’acquisto dei lavoratori e a dare certezza alle aziende nella programmazione della propria attività nel medio periodo.

 

Tra le novità più significative si segnala l’introduzione di una maggiore flessibilità nell’orario di lavoro ordinario, straordinario, festivo e notturno, oltre che per l’agriturismo, anche per alcune altre importanti attività sempre più diffuse in agricoltura e che richiedono particolari attenzioni in materia di orario, come la vendita diretta, gli eventi e le attività promozionali, le fattorie didattiche e le fattorie sociali.

Non sono mancati segnali di attenzione anche nei confronti dei lavoratori che possono trovarsi in situazioni particolari attraverso un ampliamento delle tutele previste dal sistema di welfare contrattuale.

 

Con la chiusura del contratto, le Organizzazioni datoriali e sindacali hanno dato ulteriore dimostrazione della loro capacità di definire in maniera autonoma, e senza nessun intervento esterno, retribuzioni adeguate per i lavoratori del settore agricolo.

“Le imprese – conclude Giansanti – hanno fatto la loro parte, non senza importanti sacrifici pur in un momento di difficoltà. Ora ci aspettiamo misure significative da parte del Governo per il contenimento del costo degli oneri sociali e per favorire la stabilizzazione occupazionale in agricoltura”.


 

Confagricoltura - Ufficio Stampa

Corso Vittorio Emanuele II, 101

00186 Roma

Tel.: +39 066852.374

cell. 345 0291869 - 333 2772988

immagine@confagricoltura.it

www.confagricoltura.it



 


16/05/2022

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS MAGGIO 2022

SCADENZE FISCALI e PREVIDENZIALI mese di MAGGIO

16 maggio : versamento ritenute Irpef dipendenti relative al mese di aprile

16 maggio versamento Iva mensile e trimestrale

25 maggio : denunce mensili e versamenti Enpaia

 

 

COMUNICATO STAMPA

--------------------------------

Roma, 4 maggio 2022

DECRETO AIUTI, CONFAGRICOLTURA: POSITIVA ATTENZIONE AL SETTORE CON MISURE PER LIQUIDITA’, INVESTIMENTI E SEMPLIFICAZIONE

 

“Concreti, in linea generale, gli interventi destinati alla liquidità e agli investimenti per le imprese. Apprezziamo in particolare i provvedimenti per le PMI agricole, della pesca e dell’acquacoltura che, secondo quanto riportato dal comunicato stampa del CDM, innalzerebbe al 100% l’intervento della garanzia diretta ISMEA per le imprese che hanno avuto un incremento dei costi per l’energia, i carburanti o per le materie prime”. Questo il commento del presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti alle anticipazioni sul decreto-legge che introdurrà misure urgenti che riguardano le politiche energetiche nazionali, la produttività delle imprese e l’attrazione degli investimenti, oltre a politiche sociali e per contenere gli effetti della guerra in Ucraina.

 

Il provvedimento deciso dal Consiglio dei ministri potenzia e crea nuovi strumenti per contrastare gli effetti della crisi scatenata dal conflitto russo/ucraino. Per l’energia sono previste misure per ridurre i costi, semplificare le autorizzazioni per la realizzazione di nuovi impianti, con l’obiettivo di potenziare la produzione energetica nazionale. Su questo fronte esprimiamo soddisfazione per le specifiche misure volte a potenziare, specificatamente, la produzione di energia rinnovabile per il settore agricolo in un’ottica di diversificazione e non solo di autoconsumo, anche attraverso le misure del PNRR dedicate alla transizione verde.

 

“Sul fronte energetico, come Confagricoltura ha sempre sottolineato, è proprio l’agricoltura che può essere in prima linea per contribuire a diminuire la dipendenza energetica italiana dall’estero, a partire dal gas russo, attraverso il biogas agricolo. Abbiamo calcolato – continua Giansanti - che in poche settimane possiamo aumentare del 20% la produzione elettrica da biogas, per arrivare ad un aumento fino al 200% entro i prossimi tre anni. Importante anche la possibilità di utilizzare il concime organico (digestato) per rispondere alla minore disponibilità di fertilizzanti chimici dalla Russia”.

 

Confagricoltura, infine, apprezza anche le misure previste per il rafforzamento dei crediti d’imposta, per gli investimenti in beni immateriali, per la formazione del personale dipendente finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle competenze tecnologiche, nonché il credito d’imposta del 28% per gli autotrasportatori, riconosciuto per far fronte all’eccezionale incremento del costo del carburante. “Il primario – conclude Giansanti – con giusta attenzione e strategie appropriate può aumentare il suo già importante contributo al Paese, far crescere l’auto-approvvigionamento delle produzioni alimentari, limitare le dipendenze energetiche e contribuire a costruire una base economica solida e sostenibile per l’Italia”.


 

Confagricoltura - Ufficio Stampa

Corso Vittorio Emanuele II, 101

00186 Roma

 

ASSISTENZA CONTENZIOSO TRIBUTARIO

Vi informiamo che abbiamo da poco sottoscritto una convenzione con un valente e serio professionista siracusano per offrire alle aziende associate assistenza in materia di contenzioso tributario. Per informazioni rivolgersi alla nostra sede provinciale

 


05/04/2022

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS APRILE 2022

 

SCADENZE FISCALI e PREVIDENZIALI mese di APRILE

 

11 aprile : versamento contributi primo trim. 2022 lavoratori domestici

 

16 aprile : versamento ritenute Irpef dipendenti relative al mese di marzo

        

25 aprile : denunce mensili e versamenti Enpaia

 

26 aprile: elenchi Intrastat

 

30 aprile: invio dichiarazione Iva

 

========================================================================================================

COMUNICATO STAMPA

------------------------------------

 

DL UCRAINA, CONFAGRICOLTURA: DAL GOVERNO UN SEGNALE IMPORTANTE PER LE IMPRESE AGRICOLE IN DIFFICOLTA’

 

Con il decreto-legge approvato ieri sera il Governo ha dato un primo segnale che accoglie le sollecitazioni delle imprese per contrastare gli effetti dei rincari e quelli derivanti dalla crisi.

In attesa della pubblicazione ufficiale del provvedimento, Confagricoltura evidenzia in particolare alcune misure di rilevanza per la ripresa economica in questa fase particolarmente critica.

E’ il caso dell’intervento sulla rinegoziazione dei mutui agrari e garanzia ISMEA, fortemente voluto da Confagricoltura, che permette alle imprese agricole di sostenere la continuità produttiva rinegoziando le esposizioni bancarie per un periodo di rimborso fino a 25 anni.

Positivo il rifinanziamento di 35 milioni del fondo per lo sviluppo e il sostegno delle imprese agricole, della pesca e dell’acquacoltura. E’ un primo passo per affrontare l’emergenza delle filiere e sul quale occorrerà deliberare con urgenza.

 

Bene il credito d’imposta a beneficio delle imprese, richiesto più volte dalla Confederazione. Con questa misura, gli interventi già previsti per le aziende energivore (per i consumi di elettricità e di gas) sono estesi anche alle imprese agricole. In particolare, per i consumi elettrici sono interessate le realtà con contatori di potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW.

Anche il credito d’imposta per l’acquisto di carburante per agricoltura e pesca è stato richiesto da Confagricoltura. In sintesi, per il gasolio utilizzato dalle macchine agricole si abbassano i costi con uno specifico credito di imposta, pari al 20%.

L’intervento - evidenzia Confagricoltura - si limita tuttavia al carburante effettivamente utilizzato nel primo trimestre solare dell'anno 2022, senza tenere conto che le operazioni in agricoltura iniziano effettivamente nelle prossime settimane. Inoltre, non sono contemplati i consumi degli altri comparti, come l’allevamento, le serre, etc.

Per i prossimi 30 giorni, comunque, - spiega la Confederazione - si applica a livello generale la riduzione delle accise sulla benzina e sul gasolio impiegato come carburante per autotrazione pari a 25 centesimi di euro al litro.

Di rilievo, ma si attende la pubblicazione del decreto per le valutazioni specifiche, il credito d’imposta IMU per le imprese turistico-recettive, comprese quelle che esercitano attività agrituristica, in misura corrispondente al 50% dell'importo versato a titolo di seconda rata IMU dell’anno 2021.

Un piccolo aiuto arriva anche dalla possibilità di rateizzazione delle bollette di energia elettrica e gas naturale, per i consumi relativi ai mesi di maggio e giugno 2022.

Sui fertilizzanti, infine, Confagricoltura giudica molto importante la previsione dell’equiparazione del digestato ai fertilizzanti chimici di sintesi. Questa sarà definita con uno specifico decreto e permetterà di aumentare l’approvvigionamento di materia organica nei suoli e di limitare i costi di produzione.

 

Questo decreto-legge – conclude Confagricoltura – sarà oggetto di dibattito parlamentare e pertanto ulteriormente migliorabile, anche alla luce di un coordinamento con gli interventi in discussione a Bruxelles.

 

Confagricoltura - Ufficio Stampa

Corso Vittorio Emanuele II, 101

00186 Roma

 

 

 

=================================================================


E' IN LINEA LA PIATTAFORMA INFORMATICA DENOMINATA "LAVORO CON EBAT"

CARI ASSOCIATI,

vi informiamo che è in linea la piattaforma telematica denominata "lavoro con Ebat" per favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro agricolo nella nostra provincia

 

https://www.lavoroconebat.it/gestlav/home.php

 

====================================================================

CONTRIBUTO ALLOGGIO LAVORATORI STAGIONALI EXTRACOMUNITARI ANNO 2022

DESTINATARI del contributo economico denominato “CONTRIBUTO PER L’ALLOGGIO DI LAVORATORI STAGIONALI EXTRACOMUNITARI 2022” sono: - i lavoratori agricoli stagionali extracomunitari, in quanto lavoratori provenienti da altra Regione o Provincia per l’esecuzione dei lavori stagionali, privi di alloggio e titolari di regolare contratto di lavoro con aziende agricole della provincia di Siracusa in regola con i versamenti dovuti all’EBAT – CIMI di Siracusa; - le aziende agricole operanti nel territorio della provincia di Siracusa, in regola con i versamenti dovuti all’EBAT – CIMI di Siracusa che assumono operai agricoli stagionali extracomunitari facendosi carico della loro sistemazione alloggiativa

http://www.ebatsiracusa.it/attachments/article/42/REGOLAMENTO%20contributo%20alloggio.pdf

Cordiali saluti

Il direttore

dott. Antonio Giuffrida

 


18/03/2022

CONVEGNO CONFAGRICOLTURA SICILIA - PALERMO 22 MARZO 2022

CLICCA QUI

 


15/03/2022

E' IN LINEA LA PIATTAFORMA INFORMATICA DENOMINATA "LAVORO CON EBAT"

CARI ASSOCIATI,

vi informiamo che è in linea la piattaforma telematica denominata "lavoro con Ebat" per favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro agricolo nella nostra provincia.

in allegato protocollo firmato in Prefettura. 

https://www.lavoroconebat.it/gestlav/home.php

CLICCA QUI

CLICCA QUI

CLICCA QUI

CLICCA QUI


LEGGI TUTTE LE NEWS...


Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.
INFORMATIVA PRIVACY