visita il sito AGRITURISMO SICILIA
visita il sito AGRITURISMO SIRACUSA

Agriturismo Sicilia | Agriturismo Siracusa

Visitare la Sicilia alloggiando in agriturismo, godendo del piacere della campagna siciliana. Il bello dell' Agriturismo Siracusa č il profumo della campagna tra gli agrumi di Sicilia.



Offerte agriturismo Sicilia | Offerte agriturismo Siracusa

Back To Top

















NEWS


16/02/2024

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS FEBBRAIO 2023

SCADENZE FISCALI e PREVIDENZIALI

VI RICORDIAMO le seguenti scadenze

-Dall’ 1 FEBBRAIO DICHIARAZIONE ANNUALE IVA FINO AL 30 APRILE : ricordiamo che occorre presentare dichiarazione annuale e apporre il visto di conformità per utilizzare il credito iva in compensazione;

-16 FEBBRAIO ritenute Irpef operai ed impiegati;

-16 FEBBRAIO versamento Iva soggetti mensili;

-25 FEBBRAIO Intrastat mensili;

-29 FEBBRAIO LIPE liquidazioni periodiche Iva IV trim.2023

COMUNICATO STAMPA

------------------------------------

Roma, 9 febbraio 2024

 

LE PROPOSTE DI CONFAGRICOLTURA AL GOVERNO

“Un incontro proficuo, che ha consentito di fare il punto sull’insieme delle situazioni di crisi dell’agricoltura italiana. Abbiamo, in larga misura, apprezzato gli obiettivi e il programma di priorità annunciato dal Governo ed in particolare apprezziamo l’apertura di un tavolo con il Governo sul tema del lavoro ”, dichiara il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, a conclusione della riunione che si è svolta oggi a Palazzo Chigi con Giorgia Meloni.

 

“Da parte nostra, abbiamo rimarcato che il ripristino dell’esenzione IRPEF deve riguardare tutti gli agricoltori, in difficoltà da tempo per il calo dei prezzi all’origine, mentre i costi di produzione restano elevati” sottolinea Giansanti.

 

“E’ di grande importanza l’attenzione rivolta dal governo alle questioni aperte sul fronte del credito, del costo del lavoro e dei rapporti all’interno delle filiere. Al riguardo, abbiamo presentato alcune proposte per alleggerire i costi di produzione delle imprese, anche attraverso la riduzione degli oneri previdenziali, che limitano la nostra capacità competitiva sui mercati nonché la nostra capacità d’investimento sulle misure del PNRR.”

 

“Importante – continua il presidente di Confagricoltura - anche l’impegno per la riforma del sistema assicurativo in linea con le nuove esigenze poste dal cambiamento climatico e l’accelerazione nei piani di contenimento dei grandi ungulati”.

 

“Per quanto riguarda il versante europeo, nel corso della nostra Assemblea, a Bruxelles, il 26 febbraio, presenteremo le proposte per una radicale riforma della PAC. Intanto, però, bisogna puntare, come indicato dal Governo, sulla semplificazione amministrativa, sulla soppressione delle norme che limitano la capacità produttiva dell’agricoltura e sulla reciprocità in materia di importazioni dai paesi terzi” conclude il presidente di Confagricoltura, chiedendo al Governo di accelerare il saldo dei pagamenti PAC nonché degli aiuti nazionali.

=================================================================================================================================

Acquisto di agrumi prodotti in Sicilia con particolare riferimento alle arance da trasformare in succhi per finalità umanitarie e di solidarietà sociale.

Descrizione Tecnica

Tipologia: Manifestazioni di interesse

Struttura regionale: Dipartimento dell'agricoltura

Oggetto: Acquisto di agrumi prodotti in Sicilia con particolare riferimento alle arance da trasformare in succhi per finalità umanitarie e di solidarietà sociale.

Data pubblicazione: 16/02/2024

Data scadenza: 22/02/2024 entro le 00:00

Descrizione bando

L’art.85 della l.r. 31 Gennaio 2024, n.3, prevede l’acquisto di agrumi prodotti in Sicilia con particolare riferimento allearance da trasformare in succhi per finalità umanitarie e di solidarietà sociale.

Soggetti interessati: Organizzazioni di produttori (OP), Trasformatori di Agrumi.

pubblicati nel suddetto sito e formalmente sottoscritte, dovranno essere trasmesse al Dipartimento dell’Agricoltura entro il termine perentorio del 22 febbraio 2024 specificando all’oggetto “SUCCHI DI AGRUMI” al seguente indirizzo pec: dipartimento.agricoltura@certmail.regione.sicilia.it.

 Procedimento amministrativo: L’Amministrazione procederà entro il 26 febbraio 2024 a proporre l’accordo di filiera ai soggetti in possesso dei requisiti che dovranno restituirlo firmato entro 24 ore al fine di consentire le operazioni di trasformazione in succhi a decorrere dal 28 febbraio 2024.

DOMANDE CIMI EBAT SIRACUSA

Sono aperte le domande per

-         Visite mediche operai agricoli

-         Corsi sulla Sicurezza

-         Kit sicurezza operai agricoli


26/01/2024

BANDO MECCANIZZAZIONE REGIONE SICILIA

 

 

Contributi a fondo perduto per favorire l’innovazione e la meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare siciliano.

Nello specifico la regione prevede l’erogazione di un di un contributo in conto capitale a fondo perduto per l’ammodernamento dei macchinari agricoli, da destinare alle imprese agricole e alle imprese  agromeccaniche ai fini di un complessivo ammodernamento del parco macchine in coerenza con la diffusione delle migliori tecnologie disponibili che consentono un minore impatto ambientale del settore agricolo.

I beneficiari del presente aiuto sono le imprese agro-meccaniche e le micro, piccole medie imprese agricole e le loro cooperative e associazioni.

Specifiche dei progetti di meccanizzazione

I progetti ammissibili riguardano l’ammodernamento del parco macchine agricole, oltre agli investimenti nei  sistemi di agricoltura di precisione per l’efficientamento della produzione agricola.  Si precisa che l’investimento in Leasing non è ammesso.

Sono ammissibili le seguenti spese:

a) Supporto all’investimento in macchine e attrezzature per l’agricoltura di precisione;

b) Sostituzione di veicoli fuoristrada per agricoltura e zootecnia;

c) Supporto all’investimento per l’innovazione dei sistemi di irrigazione e gestione delle acque.

d) Spese Generali.

Ciascun proponente potrà presentare un unico progetto di ammodernamento.

Misura del contributo in conto capitale.

L’aliquota di contributo applicabile non può superare:

a) il 65% dell’importo dei costi di investimento ammissibili;

b) l’80% dell’importo dei costi di investimento ammissibili nel caso di giovani agricoltori

La spesa massima ammissibile riferita agli investimenti ammessi  è pari a:

– euro 35.000,00 per i punti a) e c), comprensiva delle spese generali;

– euro 70.000,00 per il punto b), comprensiva delle spese generali.

Il termine ultimo per il completamento dell’investimento e la presentazione della domanda di pagamento del saldo è fissato al 31 dicembre 2025, pena la revoca del contributo e la restituzione delle somme erogate, maggiorate dagli interessi legali.

La domanda di sostegno deve essere compilata, sottoscritta ed inviata esclusivamente in modalità telematica, attraverso l’applicativo del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), a decorrere dal 15 gennaio 2024, entro e non oltre il 29 marzo 2024.


19/01/2024

Agrumi – pubblicato nella GU n. 10 del 13 gennaio 2024 il decreto interministeriale 12 ottobre 2023 “Disposizioni relative alle modalità di concessione dei contributi destinati al settore agrumicolo”

È stato pubblicato nella GU n. 10 del 13 gennaio 2024 il decreto interministeriale 12 ottobre 2023 “Disposizioni relative alle modalità di concessione dei contributi destinati al settore agrumicolo” che istituisce un regime di aiuti in favore delle imprese agricole il cui patrimonio agrumicolo risulti danneggiato dal virus della tristezza e/o dal malsecco degli agrumi.

Le risorse stanziate – pari a 9.437.914 euro – saranno indirizzate a finanziare le seguenti misure: espianto e reimpianto di agrumeti gravemente danneggiati dalle fitopatie sopra indicate, impianti antigrandine finalizzati alla protezione delle colture che siano state colpite dal malsecco degli agrumi e adozione di tecniche di potatura finalizzate ad evitare la diffusione del patogeno del malsecco degli agrumi sulle piante sane.

I beneficiari sono le imprese agricole che svolgono quale attività primaria la produzione di agrumi ed il cui patrimonio agrumicolo risulti, anche in parte, danneggiato dal virus della tristezza e/o del malsecco alla data di presentazione della domanda.

Le domande di sostegno dovranno essere inoltrate prima dell’inizio dei lavori ed essere presentate in modalità telematica ad Agea entro sessanta giorni dalla pubblicazione, sul proprio sito istituzionale, delle istruzioni operative Agea (che a breve verranno trasmesse dal CAA).

Le domande dovranno riguardare una superficie minima oggetto di sostegno pari ad almeno un ettaro.

Si evidenzia che, nella documentazione da presentare a corredo della domanda il decreto prevede anche la certificazione rilasciata dall’ufficio regionale competente attestante che l’unità produttiva interessata, in ordinario stato colturale, ha subito un danno in misura non inferiore al 30% delle piante causato dal virus della tristezza degli agrumi e/o dal malsecco degli agrumi.

Il decreto stabilisce inoltre che il contributo, per ciascuna domanda ritenuta ammissibile, non potrà superare l’80% del massimale di spesa rendicontabile fermo restando l’applicazione di una riduzione lineare qualora le richieste pervenute siano superiori alle risorse stanziate.

Per l’assegnazione del contributo, rappresentano titolo di priorità:

l’adesione ad una Organizzazione di Produttori (OP) riconosciuta esclusivamente per uno o più prodotti ricompresi nel codice della nomenclatura comune doganale NC 0805 (agrumi) alla data del 30 settembre 2022;

in subordine, l’adesione ad una OP ortofrutticola riconosciuta, alla data del 30 settembre 2022.

Agea concluderà l’istruttoria delle domande entro sessanta giorni dalla data di scadenza fissata per la presentazione delle stesse e pubblicherà la lista degli ammessi dandone comunicazione contemporanea agli stessi, ai quali sarà concesso un termine di dieci giorni per accettare, ovvero rinunciare al sostegno.

Al fine di garantire la rapida esecuzione delle operazioni, il beneficiario potrà richiedere un pagamento in anticipo, pari all’80% del contributo concesso, previa presentazione di idonea garanzia fidejussoria per un importo non inferiore al 110% del valore dell’anticipazione richiesta.

Si ricorda che il materiale vegetale da utilizzare per il reimpianto dovrà essere almeno di categoria CAC (Conformitas Agraria Communitatis).

Si ricorda che il provvedimento è stato fortemente voluto da Confagricoltura che - al fine di non disperdere le risorse indirizzate al comparto agrumicolo già con il precedente bando e affinché le aziende del settore potessero effettivamente usufruire dei contributi a disposizione – ha contributo alla definizione dell’attuale decreto introducendo il superamento dell’aiuto de minimis


12/01/2024

Pnrr, Regione pubblica avviso da 44 milioni per rinnovare le macchine agricole

In arrivo oltre 44 milioni di euro per gli agricoltori siciliani da destinare all'acquisto di nuovi e più moderni macchinari. Lo prevede l’avviso pubblicato dall’assessorato regionale dell’Agricoltura su “Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare” finanziato con fondi del Pnrr.

Il contributo, in conto capitale, può arrivare fino a un massimo del 65 per cento dell’importo dei costi di investimento ammissibili, ma per i giovani agricoltori (41 anni non compiuti) il massimale è fino all’80 per cento. In particolare, la spesa massima è di 35 mila euro per l’acquisto di macchine e attrezzature per l’agricoltura di precisione; 70 mila euro per la sostituzione di veicoli fuoristrada da impiegare nel settore rurale e zootecnico; 35 mila euro per l’innovazione dei sistemi di irrigazione e gestione delle acque. Sono comprese anche le spese tecniche di progettazione.

Beneficiari dell’aiuto sono le aziende agro-meccaniche e le micro, piccole e medie imprese e le loro cooperative e associazioni. 

La domanda di sostegno deve essere compilata, sottoscritta e inviata esclusivamente in modalità telematica, attraverso l’applicativo del Sistema informativo agricolo nazionale (Sian), a partire dal 15 gennaio 2024 ed entro il 29 marzo 2024. Il bando è consultabile sul sito istituzionale della Regione Siciliana a questo link: https://www.regione.sicilia.it/la-regione-informa/pnrr-investimento-23-innovazione-meccanizzazione-nel-settore-agricolo-alimentare


09/01/2024

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS GENNAIO 2024

SCADENZE FISCALI e PREVIDENZIALI

VI RICORDIAMO le seguenti scadenze

10 GENNAIO CONTRIBUTI COLF BADANTI IV TRIM 2023

16 GENNAIO  RITENUTE IRPEF OPERAI ED IMPIEGATI AGRICOLI RELATIVI A DICEMBRE 2023

16 GENNAIO IV RATA AUTONOMI AGRICOLI 2023

16 GENNAIO VERSAMENTO IVA MENSILE DICEMBRE 2023

20 GENNAIO AGRIFONDO IMPIEGATI AGRICOLI

25 GENNAIO VERSAMENTO CONTRIBUTI ENPAIA IMPIEGATI AGRICOLI

27 GENNAIO TRASMISSIONE ELENCHI INTRASTAT L’obbligo consiste nella presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE (mensili) e delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel quarto trimestre del 2023 nei confronti di soggetti UE (trimestrali).

Intervento SRA 29 “Pagamento al fine di adottare e mantenere pratiche e metodi di produzione biologica” Azione SRA 29.2 “Mantenimento dell’agricoltura biologica “

Bandi aperti, News

Con DDG n.7292 del 29/12/2023 è stato approvato il bando relativo all’ Intervento SRA 29 “Pagamento al fine di adottare e mantenere pratiche e metodi di produzione biologica” Azione SRA 29.2 “Mantenimento dell’agricoltura biologica ”

DDG n. 7292 del 29/12/2023

Bando 2024 SRA 29.2 prot. n. 199932 del 29/12/2023

DSAN elenco fatture


15/12/2023

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS DICEMBRE 2023

SCADENZE 
18 DICEMBRE 
- SALDO 2023 IMU E TASI
- 2 TRIMESTRE 2023 CONTRIBUTI INPS OTD/OTI (OPERAI AGRICOLI)
- RITENUTE IRPEF OPERAI ED IMPIEGATI
20 dicembre versamenti AGRIFONDO impiegati agricoli
27 dicembre ENPAIA IMPIEGATI



IMU SU FABBRICATI COLLABENTI: CONFAGRICOLTURA SODDISFATTA, IL MEF HA FORNITO CHIARIMENTI CONFORMI ALLE RICHIESTE DELLA CONFEDERAZIONE
Con un’apposita Risoluzione riguardo a fabbricati collabenti, fabbricati rurali strumentali e conduzione associata di terreni, il Dipartimento delle Finanze ha accolto le richieste della Confederazione, evitando una riscossione infondata da parte dei comuni
 
Confagricoltura, dal 1920 la più antica organizzazione di tutela e rappresentanza delle imprese agricole italiane, plaude all’ultima risoluzione del Dipartimento delle Finanze del MEF riguardo all’IMU sui fabbricati agricoli. Infatti, il Dipartimento ha accolto le richieste di chiarimenti della Confederazione relativamente ad alcuni dubbi interpretativi avanzati da diversi Comuni, circa le agevolazioni applicabili alle fattispecie dell’esclusione dalla base imponibile dell’imposta dei fabbricati collabenti, dei fabbricati rurali strumentali e sull’esenzione IMU per i terreni oggetto di conduzione associata quali il contratto di rete agricolo e la compartecipazione agraria.
Confagricoltura accoglie con soddisfazione una conclusione auspicata e da sempre sostenuta, a vantaggio delle imprese agricole.

 

 

 CONFAGRICOLTURA SIRACUSA SCRIVE ALL'ASSESSORE REGIONALE SULLA CRISI DELLE AZIENDE ZOOTECNICHE
 

CLICCA QUI

CLICCA QUI

CLICCA QUI


11/12/2023

Confagricoltura Siracusa segnalazione danni zootecnica causa persistente siccitĂ 

Confagricoltura Siracusa segnalazione danni zootecnica causa persistente siccità

 

CLICCA QUI

CLICCA QUI


10/11/2023

CONFAGRICOLTURA SIRACUSA NEWS NOVEMBRE 2023

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE 2023

Gentile Socio ,

è convocata l'Assemblea Ordinaria Annuale dei Soci dell’Unione Agricoltori per il giorno 28 NOVEMBRE 2023  alle ore 18 in seconda convocazione presso la sede di Viale Montedoro n.66 a Siracusa.

 

===================================================================================================================================================================================================================================

SCADENZE FISCALI E PREVIDENZIALI

16 NOVEMBRE:  3 RATA 2023 AUTONOMI INPS (IAP e CD)

16 NOVEMBRE : IRPEF DIPENDENTI e RITENUTE ALLA FONTE

16 NOVEMBRE : IVA 3° TRIMESTRE 2023 e IVA MENSILE

25 NOVEMBRE: ELENCHI INTRASTAT MENSILI

 

30 NOVEMBRE: INVIO DICHIARAZIONE REDDITI 2022

 

30 NOVEMBRE: 2° ACCONTO 2022 IRPEF-IRAP-IRES

 

30 NOVEMBRE:  INVIO LIPE (LIQUIDAZIONE PERIODIVA IVA) 3° TRIM. 2023

 

 

 FONDO INNOVAZIONE - INTERVENTO A SOSTEGNO DELLA PRODUTTIVITÀ

Il Fondo innovazione finanzia investimenti volti a sostenere la realizzazione e lo sviluppo di progetti di innovazione finalizzati all'incremento della produttività nei settori dell'agricoltura, della pesca e dell'acquacoltura attraverso la diffusione delle migliori tecnologie disponibili per la gestione digitale dell'impresa, per l'utilizzo di macchine, di soluzioni robotiche, di sensoristica e di piattaforme e infrastrutture 4.0, per il risparmio dell'acqua e la riduzione dell'impiego di sostanze chimiche, nonché per l'utilizzo di sottoprodotti.
Per ogni ulteriore informazione, consulta la carta d'identità della misura e la documentazione di seguito disponibile.

Dotazione finanziaria per l'anno 2023: 75 milioni di cui 10 milioni per le PMI con sede operativa nei territori colpiti dagli eccezionali eventi alluvionali di maggio 2023 (consulta elenco).

Avviso di apertura
La domanda può essere presentata a partire dalle ore 12.00 del giorno 15 novembre 2023, data di apertura dello sportello telematico.
Successivamente, lo sportello telematico rimane aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00 ad eccezione del primo giorno di apertura (dalle ore 12.00 alle ore 18.00).

 

http://strumenti.ismea.it/

 

==============================================================================================================================================================================

MAGGIORAZIONE ASSEGNAZIONE DI CARBURANTE ANNO 2023

 

 

Gentili Soci,

siamo lieti di informarvi che grazie alla  richiesta e alle sollecitazioni di Confagricoltura Siracusa, con il DDG n. 5572 del 07.11.2023 è stata attivata la procedura per la concessione della maggiorazione del 50% del quantitativo di carburante annuo assegnato rispetto a quello stabilito in via ordinaria dall’allegato 1 del D.A. n. 24/GAB del 20/03/2018 concernenti i lavori agricoli, che richiedono lavorazioni nel secondo semestre del 2023, al fine di sopperire ai maggiori consumi effettivi di carburante causati dall’eccezionale condizione di andamento climatico sfavorevole accertato. 

Il Decreto  riconoscere la suddetta maggiore assegnazione di carburante su tutto il territorio della Regione Sicilia limitatamente all’anno 2023, per le attività  lavorative agricole per le quali, a causa delle condizioni climatiche, si dovrà intervenire ripetutamente con irrigazioni di soccorso e/o operazioni meccaniche al terreno. 

Le ditte che hanno già consumato il quantitativo di carburante assegnato, possono presentare richiesta di integrazione delle assegnazioni dei carburanti entro il  30 novembre 2023. 

Per usufruire della maggiorazione, il richiedente deve compilare una nuova istanza (supplementare) che, conferma il quantitativo di carburante già prelevato e richiede le maggiorazioni per supplemento denominate: 

L’assegnazione supplementare sostituisce la precedente assegnazione in quanto ricalcola tutto il quantitativo di carburante assegnato per il 2023.

L’assegnazione può essere concessa  solo per le lavorazioni ammesse al supplemento:

per le  seguenti colture:  

Allegati

==============================================================================================================================================================================================================================================================

KIT SICUREZZA OPERAI AGRICOLI

 

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Per ottenere la fornitura del “kit sicurezza“ l’operaio agricolo di azienda in regola con i versamenti al CIMi Ebat di Siracusa deve presentare istanza telematica indirizzata all’EBAT – CIMI di Siracusa per il tramite delle Organizzazioni sindacali e datoriali costituenti l’EBAT - CIMI  FAI - CISL, FLAI - CGIL, UILA - UIL, CONFAGRICOLTURA, COLDIRETTI, CIA ( QUINDI anche PRESSO LE NOSTRE SEDI CONFAGRICOLTURA DI SIRACUSA, PALAZZOLO ACREIDE,LENTINI,CASSARO E BELVEDERE) firmatarie del vigente CCNL e CPL di Siracusa, oppure presentare apposita istanza cartacea direttamente alla segreteria del CIMI EBAT di Siracusa, avendo cura di compilare in ogni sua parte il modulo.

 

MODALITA’ DI CONSEGNA

La consegna dei KIT ai lavoratori interessati sarà effettuata esclusivamente secondo le seguenti modalità:

- per le richieste effettuate per il tramite delle organizzazioni costituenti l’EBAT- CIMI ( FAI - CISL, FLAI - CGIL, UILA - UIL, CONFAGRICOLTURA, COLDIRETTI, CIA ), presso le sedi sindacali e datoriali comunali di riferimento QUINDI anche PRESSO LE NOSTRE SEDI CONFAGRICOLTURA DI SIRACUSA, PALAZZOLO ACREIDE,LENTINI,CASSARO E BELVEDERE.

 

REQUISITO: OPERAI AGRICOLI DIPENDENTI DI AZINEDE AGRICOLE IN REGOLA CON IL VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI AL CIMI EBAT SIRACUSA

 

IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE E' FISSATO AL 30/04/2024

 

 

 

 


09/11/2023

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE 2023

Gentile SOCIO ,

è convocata l'Assemblea Ordinaria Annuale Ordinaria dei Soci dell’Unione Agricoltori per il giorno 28 NOVEMBRE 2023  alle ore 17,00 in prima convocazione ed alle ore 18,00  in seconda presso la sede di Viale Montedoro n.66 a Siracusa,

 In allegato convocazione

 

Cordiali saluti

 

Dott. Antonio Giuffrida

Direttore


27/10/2023

Decreto recante modalitĂ  di concessione dei contributi destinati al settore agrumicolo (art.1 comma 131 legge 27.12.2017 n. 205) 17/10/2023

È stato pubblicato il 16 ottobre 2023, sul sito dal Masaf il decreto - sottoscritto dal Ministro dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze - che istituisce un regime di aiuti in favore delle imprese agricole il cui patrimonio agrumicolo risulti danneggiato dal virus della tristezza e/o dal malsecco degli agrumi. Si tratta, come noto, di 9.437.914 euro da utilizzare per il finanziamento di misure relative ad espianto e reimpianto di agrumeti danneggiati dalle fitopatie, impianti antigrandine finalizzati alla protezione delle colture colpite dal malsecco ed adozione di tecniche di potatura finalizzate ad evitare la diffusione del patogeno del malsecco sulle piante sane. Si evidenzia che il provvedimento è stato fortemente voluto da Confagricoltura che - al fine di non disperdere le risorse indirizzate al comparto agrumicolo già con il precedente bando e affinché le aziende del settore potessero effettivamente usufruire dei contributi a disposizione – ha contributo alla definizione dell’attuale decreto introducendo il superamento dell’aiuto de minimis.


27/10/2023

Fondo per Innovazione in Agricoltura: ecco i contenuti del decreto

 

225 milioni di euro distribuiti lungo il periodo 2023 - 2025. Si tratta della dotazione finanziaria prevista per lo schema di decreto per il Fondo Innovazione approntato dai ministeri dell’Agricoltura, dell’Economia e delle Finanze. Il decreto, contenente i criteri, le modalità di attuazione del fondo, ha ottenuto l’ok della Conferenza Stato - Regioni di fine luglio insieme all’intesa sullo schema di decreto sui “Criteri e modalità di utilizzo del Fondo per le foreste italiane - anno 2023” e all’intesa sui controlli relativi agli interventi di sostegno nell’ambito del Piano strategico nazionale della PAC per alcuni determinati settori.

Il neonato Fondo per innovazione in agricoltura parla alle aziende agricole che vogliono investire o continuare ad investire nella gestione digitale dei processi, delle macchine, nell’utilizzo dei sottoprodotti e nel risparmio delle risorse idriche e di sostanze chimiche (in primis i fertilizzanti). Le attività di istruttoria, concessione, erogazione, monitoraggio e controllo delle domande di finanziamento sono affidate all’Ismea, a cui le imprese interessate dovranno inviare le domande attraverso il portale internet dedicato.

Dei 225 milioni complessivi previsti dal decreto, 75 (10 milioni per il 2023; 30 per il 2024 e altri 35 per il 2025) sono destinati alle imprese che hanno sede nei territori colpiti dalla recente alluvione in Emilia Romagna e nelle Marche. I finanziamenti che potranno essere richiesti non dovranno essere inferiori a 70.000 euro e non superiori ai 500.000. Fa eccezione il settore pesca per il quale il limite minimo è stabilito in 10.000 euro.

I finanziamenti verranno concessi esclusivamente sotto forma di contributi a fondo perduto e diretti, per l’abbattimento del costo delle commissioni sulle garanzie rilasciate a fronte di finanziamenti bancari erogati sulla quota parte dell’investimento non coperta dal contributo a fondo perduto.

Tra gli aventi diritto ci sono anche le Pmi agricole singole o associate, comprese le loro cooperative e associazioni. Per questa categoria i contributi a fondo perduto prevedono percentuali diverse in base alle categorie di riferimento. Per i giovani agricoltori, il contributo concedibile potrà coprire dal 65 all’80% dell’investimento complessivo; per le imprese della pesca potrà raggiungere, invece, il 50% dei costi ammissibili


LEGGI TUTTE LE NEWS...


Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.
INFORMATIVA PRIVACY